Internet Explorer ha 20 anni e Microsoft ne annuncia, a breve, il ritiro

Il 16 agosto 1995 Microsoft rilasciava Internet Explorer 1.0., integrato nel pacchetto per Windows 95. Sono passati esattamente venti anni da allora, il software ha avuto un grande periodo, alla fine centinaia di milioni di utenti lo hanno utilizzato per navigare su internet, poi sta avendo un suo declino e prossimamente verrà sostituito.

All’inizio Internet Explorer 1.0 era un sistema molto limitato, in grado di consentire la navigazione sul web, non supportando però contenuti grafici o dinamici. Nel 1996 sono avvenute implementazioni significative fino alla versione 4.0 installata su Windows 98, con il quale Microsoft ha conquistare il grosso del mercato.

La 6.0 è stata una delle versioni più utilizzate, grazie anche a Windows XP, ma nel frattempo stavano emergendo altri browser molto utilizzati, quali Mozilla Firefox, e più fruibili come Chrome, il browser di Google.

Internet Explorer ha causato notevoli grattacapi alla stessa Microsoft nelle sue vicende relative alle accuse dell'antitrust.

Con il rilascio di Windows 10, avvenuto il mese scorso, Microsoft ha lanciato Edge, il nuovo browser predefinito del sistema operativo, anche se è presente Internet Explorer 11 per ragioni di compatibilità.

20 anni di attività, quindi, Internet Explorer è destinato al ritiro. Il nuovo Edge comunque è destinato a soppiantare Explorer.

Nessun commento ancora

Lascia un commento